il mal di schiena e e la postura

Il mal di schiena non dipende dal modo di stare alla scrivania o dall’uso di una sedia sbagliata, ma da uno squilibrio della postura.
La postura è il risultato dell’elaborazione di informazioni che il cervello riceve da muscoli, articolazioni, cute ma anche dall’apparato masticatorio, dall’appggio dei piedi e dalla convergenza degli occhi. L’insieme di questi fattori, elaborati del cervello sulla base del carattere, determina il tono muscolare generale e la postura di ogni individuo. L’organismo ci segnala gli squilibri posturali con mal di schiena, contratture muscolari, mal di testa, disturbi articolari, ernie del disco e altro. Gli errori posturali sono presenti fin dai primissimi anni di vita, di conseguenza sono memorizzati dal cervello come normali. Per ristabilire l’equilibrio bisogna “resettare” quell’apprendimento e insegnare al cervello una postura più sana. Quasi tutte le terapie usate contro il mal di schiena migliorano il sintomo, cioè il dolore, ma non individuano la causa neuroposturale.
E la posturologia?
La Rieducazione Neuroposturale Psicocorpore prima d’impostare la terapia individuale cerca la causa del deficit posturale. La diagnosi viene fatta dopo l’analisi computerizzata del baricentro, del tono muscolare e dell’assetto della colonna vertebrale rispetto allo spazio, oltre allo studiodell’appoggio del piede, della convergenza degli occhi, del parallelismo degli assi visivi , dell’occlusione mandibolare e delle contrazioni muscolari. in alcuni casi la cura prevede sedute di auricoloterapia, agopuntura e terapie energetiche
Gianluca Bianco, posturologo al Poliambulatorio Caravaggio di Roma e docente all’Università degli studi di Palermo
fonte: D Repubblica del 17 settembre 2011

Comments are closed.